Powered by WP Bannerize

Womenonbike

Ana Carrasco, vincere porta sponsor.. o viceversa

Un matrimonio da favola,:Ana Carrasco, la Regina della WSS 300, campionessa mondiale 2018, e J.Juan, il primo produttore spagnolo di freni e secondo in Europa dopo il nostro Gruppo Brembo, hanno rinnovato le loro promesse per un altro anno.

Ana Carrasco ha stupito tutte noi lo scorso anno vincendo un titolo mondiale, è stata la prima volta nella velocità pista dove ricordiamo che non esiste un campionato femminile mondiale, e le donne potrebbero correre sia in Superbike che in MotoGP, se ci fosse qualcuno delle grandi case pronta a crederci.  Il sodalizio quindi continua con tutte le migliori premesse per la conferma del titolo mondiale.

Ana Carrasco

D’altro canto J.Juan ha un fiuto speciale per team e piloti vincenti: il sodalizio con Ana è iniziato nel 2016 e da subito J. Juan ha compreso le potenzialità di questa pilota, che a soli 21 anni ha già scritto un pezzo di storia, diventando la prima donna ad assicurarsi lo scorso anno un titolo mondiale in una categoria prettamente dominata da piloti uomini. Ana partecipa al campionato mondiale 2019 FIM Supersport 300 con il team Provec Rider col quale ha firmato il contratto. E l’impegno preso è quello di creare un progetto su misura per lei, per aiutarla a diventare un riferimento mondiale ed un esempio per tutte le donne.

Ana Carrasco
Ana con la Signora Juan

Volontà, determinazione, sacrificio ed impegno sono le qualità che hanno permesso a questa incredibile donna di potersi avvalere di sponsor e team che credono in lei e la supportano con tutte le loro migliori risorse.

Il nostro augurio è che presto anche le aziende italiane si rendano conto che sostenere le nostre pilotesse è un business che rende, e non rimanga solo prerogativa delle aziende spagnole sostenere donne pilota del proprio paese.

In Italia ci sono tante ragazze che corrono, e con il giusto sostegno potrebbero anche vincere. Basterebbe volerlo, a cominciare dalla Federazione Motociclistica che solo ogni tanto si ricorda della nostra Kiara Fontanesi, che vince da molti anni nel cross.