Powered by WP Bannerize

Womenonbike

DONNE E DUE RUOTE: EFFETTO VINCENTE!

L’avevo già scritto sul primo articolo per women on bike, la mia esperienza di come sono arrivata a diventare una biker e gli effetti che ciò ha avuto sulla mia vita.

DONNE E DUE RUOTE.
La moto mi ha cambiato la vita, Elisabetta Enrico

DONNE E DUE RUOTE. Evidentemente il numero di donne che si avvicinano alle due ruote è così evidente che famosi istituti di ricerca americani hanno pensato bene di dedicare investimenti e risorse su questo fenomeno e cercare di capirne le motivazioni. Chi è diventata una biker lo sa! Ma loro dovevano comprendere.

Ed è così che il Semel Institute for Neuroscience and Human Behavior di Los Angeles e Motorcycle Industry Council hanno effettuato delle ricerche e dei sondaggi, pubblicati rispettivamente sul Los Angeles Times e su Forbes.
Ed hanno scoperto, per noi che ci andiamo in moto l’acqua calda, per loro una serie di elementi che li ha indotti alla pubblicazione come fenomeno.
Senso di libertà, voglia di indipendenza e di un benessere psicofisico sono le motivazioni emerse da queste ricerche e sondaggi: il 74% delle donne dichiara che la propria vita è migliorata dopo aver cominciato a guidare una moto ed il 37% dichiara di sentirsi più felice e sicura di sé.

DONNE E DUE RUOTE. Ma i dati rivelano ben oltre. Stress quotidiano ed ansia danneggiano il nostro benessere psicofisico ed andare in moto riduce l’ormone dello stress del 28%, aumenta il battito cardiaco dell’ 11% ed il tasso di adrenalina del 28% (dati SINHB), per questo il 60% delle intervistate ha espresso un miglioramento delle proprie condizioni psicofisiche ed addirittura il 50% una maggiore stabilità nel proprio rapporto col partner.
Meglio di tutte le psicoterapie del mondo!!!

Negli USA si conta 1 donna su 5 proprietaria di una moto e, se come ci insegna la storia, l’America è solo il precursore di fenomeni che si spandono poi per il mondo, non è da escludere che presto queste cifre arrivino anche in Italia. A Milano ad esempio le donne centauro sono aumentate del 32,4 % negli ultimi 5 anni. Sarebbe bello avere un dato più allargato a livello nazionale, l’ho cercato, e l’unico articolo che ho trovato come “indagine” risale al 2003. Un articolo pubblicato da “Il Sole 24 Ore”

Ma in Italia si sa siamo ancora ancorati allo stereotipo della modella seminuda sulla moto per “accalappiare” il pubblico maschile e quindi figuriamoci se possono dedicare delle ricerche serie su uno studio di quante centaure esistono nel nostro Paese. Magari se lo facessero potrebbero scoprire dei dati così interessanti da indurli a dare più credito e spazio al mondo femminile.

DONNE E DUE RUOTE.
La donna oggetto per attirare l’attenzione….

DONNE E DUE RUOTE. Sempre negli USA risulta che l’85 % delle decisioni d’acquisto è influenzata dalle donne. Avevamo dubbi???

D’altro canto basta contare quante nuove community, gruppi su facebook dedicate solo alle centaure sono nate negli ultimi anni con relativo numero di iscritte, manifestazioni dedicate solo al mondo femminile come quella che si è tenuta a Verona lo scorso marzo: il Motor Bootcamp, senza considerare le riviste come quella per cui scrivo!

Insomma, noi ci crediamo e che alle aziende motociclistiche o ai depositari delle verità su ricerche importi o meno, il nostro mondo si allargherà sempre di più.

DONNE E DUE RUOTE. Siamo fatte cosi!