Powered by WP Bannerize

Womenonbike
grossglockner

GROSSGLOCKNER e nient’altro da dire

La strada è molto famosa nel mondo motociclistico: asfalto fantastico, curve dolci e panorami mozzafiato

grossglockner

Il Grossglockner è una montagna delle Alpi Centro-orientali, la più elevata dell’Austria con i suoi 3.798 metri s.l.m.
È situato al confine fra Carinzia e Tirolo orientale ed è la vetta più alta del massiccio chiamato Gruppo del Glockner che si trova sul versante principale degli Alti Tauri, all’interno del parco omonimo.

È possibile percorrere una strada molto panoramica a pedaggio, la Grossglockner-Hochalpenstraße, che collega Heiligenblut am Grossglockner (in Carinzia) con Fusch (nel Salisburghese).
Quest’ultima è la strada alpina più famosa d’Europa, e porta direttamente nel cuore del Parco Nazionale degli Alti Tauri: lungo i 36 tornanti su 48 km circa di lunghezza consente di vedere da vicino la vetta da una quota attorno ai 2500 metri s.l.m..

grossglockner

Inizialmente era una montagna riservata solamente agli scalatori più esperti.
Dal 1935, quando è stata aperta la strada alpina, è diventato alla portata di tutti, con la sua ampia varietà di attività possibili.

La strada è diventata più ampia, più sicura e più confortevole. Esposizioni e musei, rifugi e alpeggi, centri per i visitatori e punti informazioni ruotano mettono in risalto la varietà del mondo alpino con la sua fauna e la sua flora nel cuore del Parco Nazionale Alti Tauri.

Al giorno d’oggi è una strada molto ambita dai motociclisti. Molti di noi arrivano da tutta Europa per questi 48 chilometri di puro divertimento e paesaggi mozzafiato. Praticamente è un sogno che abbiamo tutti in comune.

grossglockner

Ogni chilometro e ognuno dei complessivi 36 tornanti della Grossglockner Hochalpenstraße sono un piacere! La destinazione scelta da tutti i visitatori è la “Kaiser-Franz-Josefs-Höhe”. Da qui si apre la vista sulla vetta più alta dell’Austria, che con i suoi 3.798 metri sormonta il ghiacciaio più esteso delle Alpi orientali, il Pasterze lungo nove chilometri. La Johannisberg con il suo manto nevoso completa il panorama alpino.

La strada, come la maggior parte dei passi alpini, è aperta solamente nei mesi più caldi.
I caselli posti all’inizio e alla fine servono non solo per l’entrata a pagamento, ma anche per evitare che qualcuno la percorra di notte o nei mesi invernali, a causa della sua pericolosità.

Aggiungi un commento