Powered by WP Bannerize

Womenonbike

HEVIK. L’ABBIGLIAMENTO FA LA DIFFERENZA!

Womenonbike.com incontra Hendrika Visenzi, titolare del gruppo Givi e creatrice del brand di abbigliamento Hevik, un riferimento per chi va in moto

Hevik
Hendrika Visenzi

L’abbigliamento tecnico è quanto di più importante esista oltre alla moto per permetterci di vivere la nostra passione nel migliore dei modi. È innanzitutto una questione di sicurezza: chi viaggia su due ruote, qualsiasi sia la propria esperienza di guida e il tipo di veicolo che utilizza deve sentirsi protetto. E non solo. Nei capi che indossiamo dobbiamo sentirci a nostro agio, d’estate come d’inverno, e riconoscerci. Vogliamo stile, confort e leggerezza. Se l’abbigliamento tecnico non ci soddisfa, tendiamo a sostituirlo con capi più pratici e più adatti a noi e al nostro modo di guidare.

Ed è uno sbaglio. Perché con l’abbigliamento non si scherza.

Tra le varie proposte del mercato, vi segnaliamo un marchio che ci ha convinto per la qualità del materiale, lo stile, e le caratteristiche tecniche. Hevik è il marchio che ha creato una linea completa di abbigliamento tecnico per motocicliste utilizzando materiali innovativi e pratici, combinati con un taglio alla moda e un aspetto di grande impatto. Dall’abbigliamento impermeabile agli accessori più evoluti, dai jeans alla biancheria intima, mette a disposizione una vasta gamma di prodotti che veste sia l’utilizzatrice di scooter che di moto, nel traffico cittadino e nei lunghi viaggi.
Il nome Hevik trae origine dalle iniziali del nome della sua ideatrice Hendrika Visenzi, imprenditrice bresciana proveniente da una famiglia storicamente presente nell’ambiente motociclistico. L’abbiamo intervistata. Ci ha risposto con molto entusiasmo.
– Hendrika, come è nata l’idea di realizzare il marchio Hevik?
«L’idea essenziale di Hevik è portare lo stile italiano nell’abbigliamento motociclistico, per alimentare la passione delle donne affinchè possano viverla con stile, in libertà e sicurezza».
– Quando è stato immesso sul mercato?
«Hevik è nato come idea nel 2013, la presentazione ufficiale è avvenuta il 3 marzo 2015 durante un evento a Milano, dove è stata presentata la prima collezione di abbigliamento per moto, completa di caschi. La vera consacrazione è stata, sempre nel 2015, in occasione di EICMA».

Hevik
– Qual è la mission del marchio?
«Proporre lo “Spirit of Hevik” attraverso valori condivisi da tutto il nostro gruppo, a partire dallo stile italiano, con particolare attenzione ai giovani che vivono quotidianamente la passione per moto e scooter, passione che influenza le scelte legate all’abbigliamento. Il nostro brand punta a sviluppare capi in grado di trovare il miglior compromesso tra protezione, vestibilità e mood da “tempo libero”».
– Come è nata l’idea di realizzare la linea donna?
«Il segnale l’abbiamo dato subito. La prima collezione conteneva già capi dedicati al pubblico femminile, non abbiamo mai smesso di sviluppare proposte studiate ad hoc e oggi molte delle nostre proposte sono disponibili in versione uomo e lady. Anche la foto di copertina del nuovo catalogo va in questa direzione. Non dimentichiamo che a capo di questo marchio c’è una donna che sono io».

Hevik
Garage Lady

– Chi è lo stilista?
«È un team italiano di esperti, con specialisti del settore, stylist e modellisti, che ha sviluppato un concept innovativo».
– Quali materiali sono stati impiegati per realizzarla?
«Con Hevik utilizziamo tessuti di qualità: dal polyestere, al cotone, dai poliammidi ai più tecnici in Nylon a elevata resistenza come ad esempio i Ripstop (nylon rinforzati).
Tutti materiali necessari nel campo dell’abbigliamento tecnico per far si che ci sia una tenuta importante all’abrasione e allo strappo».
– Di quali e quanti capi femminili è composta la gamma?
«Attualmente la gamma permette di realizzate più di un total look al femminile. Comprende giacca, pantaloni, guanti e complementi di abbigliamento come i capi waterproof o l’intimo tecnico».

Hevik
– In quali taglie e colori?
«Le taglie pantalone partono dalla 40 e arrivano alla 50. Le giacche dedicate vanno dalla XS alla XXL. I capi unisex propongono sempre la XS come taglia minima».
– Qual è il top di gamma dell’abbigliamento femminile per il traffico cittadino?
«Difficile proporre un solo capo. Alle lady “sportive” proponiamo Merak o Madsen; a chi ama vestire in pelle il marchio Hevik propone il jacket Garage: la versione lady di questo capo propone uno stile che difficilmente rimane relegato all’utilizzo di una due ruote…».
– E per i lunghi viaggi?
«Non abbiamo ancora in collezione una giacca touring “donna” per mototuristi.
Per le gite fuoriporta e i weekend vanno benissimo le proposte già indicate alle quali può essere abbinato il nostro paraschiena H-Full Back Armor omologato CE livello 2».
– Qual è la loro diffusione attuale?
«Nelle ultime stagioni abbiamo notevolmente ampliato il numero di distributori esteri e oggi Hevik è acquistabile, oltre che in Italia, in diversi Paesi europei ed extraeuropei».
– Chi è la cliente tipo?
«Abbiamo sviluppato capi che possono essere indossati sia da motocicliste amanti dello stile Cafe racer, sia per le Adventure o Urban con le nuove giacche estive in nylon traforate che possono essere abbinate come per prassi in Hevik, anche con la versione uomo per fare la coppia. A breve saranno disponibili anche tre nuovi modelli di guanto da donna, studiati espressamente con il fit femminile, che mantengono lo stesso design della versione uomo, salvo per i colori che sono stati rivisti in modo più specifico per la motociclista».

Per scoprire tutti i capi proposti nel ricco e poliedrico catalogo Hevik vi segnaliamo il sito web www.hevik.com dove scegliere i capi che meglio esprimono la nostra personalità.

Per sentirci sicure e disinvolte in sella al veicolo che più amiamo.

Hevik