Powered by WP Bannerize

Womenonbike
montagna

Montagna is the way: consigli di percorrenza

La stagione estiva sta per arrivare, non vediamo l’ora di poter tornare a girare in moto senza restrizioni, e ci troveremo tutte in cima ad un passo di montagna!

montagna

Sono pronta a scommettere che ognuna di noi sta sognando la propria prossima uscita in moto non appena sarà possibile. Chi sogna di andare al mare, chi invece pensa andrà in montagna.

Sì perché in montagna fa più fresco, non c’è quell’afa che c’è in collina o in pianura. Se stai al sole stai bene, non soffri il caldo come quando sei disteso in spiaggia con la sabbia che ti si appiccica ovunque.
Perché le strade che si percorrono sono più adrenaliniche, più divertenti, più varie e dopo ogni curva è tutta una sorpresa (a meno che tu non conosca la strada come il palmo della vostra mano). Andare al mare invece è tutta dritta, che noia!

Che siate neofite o grandi viaggiatrici, ripassiamo velocemente quelli che sono gli accorgimenti per guidare sulle strade di montagna.

montagna

Le curve

Solitamente in montagna ci sono le curve. Il miglior modo per farle è prenderle all’esterno, in modo da fare un percorso più rettilineo possibile, avendo la possibilità di vedere l’estensione della curva, com’è il manto stradale e se c’è traffico (oppure qualche animale!).

Il traffico

Quando la visibilità lo permette, guarda avanti, cerca di vedere se ci sono dei veicoli in arrivo. Cerca di vedere come si sviluppa la strada.

L’acceleratore

Mantenere sempre una velocità costante e progressiva, accelerando in modo leggero e costante in curva, può rendere la moto più maneggevole.

Freno

Si frena prima di entrare in curva, per rendere più agevole l’entrata e l’uscita dalla curva stessa. E quando si guida in discesa è bene farsi aiutare anche dal freno motore, per non surriscaldare i freni.

L’altitudine

Ti senti a disagio quando la strada che stai percorrendo ha a fianco un pendio abbastanza ripido? Niente paura: occhi fissi avanti e concentrazione sulla strada!

Parcheggio

Percorrendo strade di montagna, in alcuni momenti sentirai una grande voglia di fermarti per goderti la vista del paesaggio in cui ti trovi. Bella idea! Ricordati solo di posteggiare la moto su un terreno solido e che possa essere visibile da entrambi i sensi di marcia.

Tempo

Non quanto il tempo di percorrenza, ma quello meteorologico imprevedibile che caratterizza proprio la montagna. Assicurati di essere preparato a qualsiasi evenienza, cambi di temperatura ed eventuale pioggia. Guarda la strada in modo concentrato al massimo, perché potrebbe avere il manto umido e con il freddo gelare. Il ghiaccio nero è il nemico più pericoloso che tu possa incontrare!

Galleria

Un’altra caratteristica della montagna. Solitamente con diverse intensità di illuminazione, quindi se è particolarmente buio abbassa la velocità, e con l’asfalto bagnato.

Distanza

Calcola che percorrere strade di montagna, piene di curve, tornanti, con diversi dislivelli, pendenze e fermate varie, presuppone la percorrenza di molta meno distanza di quanto si farebbe in una strada aperta. Tieni presente di questo quando programmerai la tua uscita o il tuo viaggio.

Benzina

Le stazioni di servizio sono rare, quindi assicurati di avere carburante a sufficienza!

montagna

Ultimo ma non meno importante: ricordati sempre di mantenere una velocità con la quale ti senti a tuo agio. Non sentirti in obbligo di correre di più perché altri motociclisti o automobilisti vanno più veloci di te: molti di loro conoscono la strada benissimo e quindi sanno anche già come prendere ogni curva. Tu forse no, quindi lasciali passare, in sicurezza, magari dove c’è un po’ di rettilineo.