Powered by WP Bannerize

Womenonbike

Moto Cirque, la moto come spettacolo, imparando dal Cirque du Soleil

Il Motorcycle Live 2018 di Birmingham terrà a battesimo Moto Cirque, uno spettacolo che alla classica esibizione di moto aggiunge i giochi di luce e le musiche tipici degli spettacoli di danza acrobatica. Una spettacolarizzazione del gesto tecnico che sarebbe bello vedere anche alle nostre fiere di settore.

Se mi dicono spettacolo motociclistico di solito penso al classico stunt show o all’esibizione di free style a cui da tempo ci hanno abituato le kermesse motociclistiche. Con i grandi eventi (da noi rispondono ai nomi di EICMA, MBE, Biker Fest) che indicano la direzione e quelli minori che, budget permettendo, cercano di imitare. Non è dappertutto così, almeno non sempre. Questa volta è il Motorcycle Live 2018 di Birmigham a premiare i suoi visitatori con una iniziativa fresca e sicuramente apprezzata. Dal 17 al 25 novembre infatti si potrà assistere alle prime rappresentazioni di nuovo show di acrobazie dal vivo ad alta energia, denominato Moto Cirque.

Moto Cirque

Lo spettacolo prende spunto dalle rappresentazioni ormai conosciute in tutto il mondo del Cirque du Soleil, i cui giochi di luce, scenografie pazzesche e acrobazie, hanno stregato il mondo trasformando la piccola compagnia di Guy Lalibertè in un impero da oltre 5000 dipendenti. Una lezione che la società di eventi Arena Sports Live vuole imparare appieno, traslando il concept nel mondo delle moto. Ogni giorno in un’area dedicata della fiera si terranno le performance altamente coreografiche dei piloti che si lanceranno in acrobazie con le BMX, freestyle motocross e stunt in un mix inebriante di luci, laser e rappresentazioni quasi teatrali. Il tutto nella cornice di un anfiteatro che in realtà nasconde rampe, strutture e piattaforme aeree circondate da circa 2.000 posti a sedere, senza ulteriore costo rispetto al prezzo di ingresso a Motorcycle Live.

Moto Cirque

Sicuro della bontà dell’iniziativa è Matt Bates, manager di Arena Sports Live. “È uno spettacolo completamente nuovo in un layout completamente diverso, che mette in mostra tutto ciò che si può fare su due ruote”.
La cosa veramente spettacolare è che lo show avverrà al buio, con il percorso e gli ostacoli solo illuminati dai neon e dai flash della coreografia.

Non ci resta che sperare che questo tipo di spettacolo prenda piede anche da noi, magari a partire proprio da quell’area MotoLive di EICMA che, pur essendo coinvolgente, rimane da qualche anno fedele a se stessa. E a noi visitatori piacerebbe qualche bella novità!