Powered by WP Bannerize

Womenonbike
scarpa moto

La scarpa giusta per la moto

La ricerca della scarpa più adatta a noi assomiglia molto a quella dell’uomo perfetto: è una lunga serie di tentativi, di osservazioni accurate e di test. Spesso fallimentari, altre volte incredibilmente sorprendenti.
Perché una scarpa – soprattutto se da moto – deve calzare su di noi alla perfezione, e rispondere ad alcune caratteristiche quanto meno indispensabili.

Quando ho iniziato a pensare di sostituire il mio vecchio paio di stivali, in previsione della partenza per un lungo viaggio, sapevo che gli aspetti sui quali concentrarmi sarebbero dovuti essere principalmente tre.
Gli stivali dovevano essere prima di tutto totalmente waterproof, permettermi di conservare una certa sensibilità alla guida e, infine, essere comodi anche una volta smontata di sella.

Ho girato svariati negozi, sondando il panorama delle opzioni pensate per noi, e mi sono chiesta se l’immagine femminile che i prodottori di abbigliamento da moto avevano in mente fosse davvero quella che mi sfidava dagli scaffali che mi trovavo di fronte.
Una femminilità esuberante, non posso negare, ma che mi spingeva anche a chiedermi: “siamo solo questo?”.
Fra uno stivale texano con quattro centimetri di tacco, per le easy riders in gonnella, e una scarpetta racing con i profili fuxia, sono rimasta arenata nella mia convinzione che avrei voluto trovare altro.

Cercavo un bello stivale da viaggio, resistente alle intemperie del tempo e alle fatiche della strada. Dalla pianta larga e comoda – e non lunga e affusolata come tutte quelle degli stivali in rosa presenti sul mercato – e una vestibilità, sul polpaccio, che non rendesse l’utilizzo di abbigliamento tecnico accessibile solo alle modelle di Victoria’s Secret.

Senza dimenticare, poi, l’aspetto della sicurezza: le calzature protettive per uso motociclistico sono omologate (con il codice EN 13634) e, in etichetta, devono riportare il livello di sicurezza (1 o 2). Perché
è giusto voler trovare una scarpa che venga incontro al nostro gusto e alle nostre caratteristiche, ma la cosa fondamentale, in realtà, è che questa sappia proteggerci da eventuali abrasioni, in caso di caduta.

Tutto questo per dire che, ormai, i tempi sono cambiati. Che noi donne vogliamo manovrare da sole quel pedale del cambio, che vogliamo avere la gamba protetta e il piede a suo agio nelle calzature in grado di portarci lontano. In tutta sicurezza. Sarebbe ora che qualcuno se ne accorgesse, e finalmente decidesse di venire incontro alle necessità di un pubblico sempre più ampio e, innegabilmente, variegato. Dotato di muscoli e carne a volte ingombranti, e raramente di arti lunghissimi e affusolati.
Di altezze nella norma, e desideri basilari come quello di essere comode, sentendosi disinvolte nella propria pelle. O in quella delle calzature da scegliere per le future avventure su due ruote.

English version
THE RIGHT MOTORCYCLE BOOTS:

The research for the ultimate shoe is sometimes as hard as the quest for Prince Charming. It’s an uneven path, full of attempts and careful analysis that have to be made, where you both can bump into failure or unexpected turns.
Shoes have to fit perfectly, especially if you have to drive your motorbike with them, and they have to meet your needs.
When I started looking for a new pair of motorcycle boots – thinking about the long trip I was planning – I knew they should have been completely waterproof and comfortable to walk in.
I roamed a lot, from shop to shop, and came home with a discouraging result. I was looking for the perfect item, and couldn’t find any.

Was that really that the idea of women that the motorbike clothing producer had?
I couldn’t help thinking that women are not just looking for fancy heeled boots, or pinkish racing shoes. There are women, out there, in desperate search for tough travel shoes. For a comfortable pair of boots that could fit everybody’s legs, and not just Victoria’s Secrets models ones.
With an eye on the safety topic: beacuse it’s ok to look for a nice pair of shoes, or boots that we find feminine… but we don’t have to forget the security certification, and the fact that what we wear could possibily save our skin, or even life.

The world has changed, and now it’s time for us, women, to steer the gear, to drive – protected by suitable clothing -, and travel far away. Having the right to feel comfortable in our own skin, and in our own (motorcycle) shoes!
.