Womenonbike
Triumph Tiger 900, Rally e GT

Triumph Tiger 900, Rally e GT

Triumph si prepara ad un grande 2020 presentando la nuova Tiger 900 in due versioni, GT e Rally, che appagheranno sia le appassionate di turismo che di off-road.

La casa inglese ha deciso di operare non un semplice restyling della “vecchia” Tiger 800, ma ha completamente rinnovato questa enduro a tre cilindri che sempre grande successo riscuote.

 

Triumph Tiger 900, Rally e GT

Tre i segmenti che verranno proposti da marzo sul mercato:

Triumph Tiger 900, modello base della famiglia,  moto accessibile a chiunque ed orientata all’ uso stradale.

Triumph Tiger 900 GT e GT Pro, due modelli studiati per percorsi più ampi in maggiore comodità.

Triumph Tiger 900 Rally e Rally Pro, equipaggiate per affrontare l’ off-road più impegnativo, sempre con massimo confort per la tenuta su strada.

Triumph Tiger 900, Rally e GT
Tiger 900: pronte ad ogni avventura

E qui già ci sarà chi si dice “ma non è una moto per donne”, oppure “ma se non sei alto/a non riesci a guidare una moto così”.

Errato!

Triumph ha pensato proprio a tutti, e propone per le più avventurose anche la versione ribassata (low ride height) con un setting delle sospensioni dedicato. Una moto che diventa dunque accessibile ad ogni motociclista che sia appassionato del genere.

La versione 2020 della Tiger sarà mediamente più leggera (fino a -5 kg rispetto alla versione precedente), con dotazioni tecnologiche e tecniche di altissimo livello.

L’ ergonomia è stata ottimizzata per assicurare ad ogni versione il massimo comfort in qualsiasi situazione di guida. La sella è diventata più stretta, mentre il manubrio è stato avvicinato di 10 mm per un miglior controllo di guida del pilota.

Tranne la base, tutte le versioni possono essere depotenziate per chi ha la patente A2, e la moto può facilmente venir poi riportata a piena potenza con un semplice intervento dal concessionario.

Triumph Tiger 900, Rally e GT

 

Il motore cresce in potenza, cilindrata e coppia: la nuova Tiger 900 ha infatti un nuovissimo motore tre cilindri da 888 cc (euro 5), più reattivo e che crea maggior potenza (fino ad un massimo di 95 cv) durante tutta l’erogazione.

Un motore che, oltre ad un’accelerazione diventata più esuberante ed una risposta più pronta soprattutto ai bassi regimi, genera il classico sound caratteristico delle Tiger, ma ancora più potente profondo e aggressivo.

Il nuovo telaio modulare a traliccio in acciaio più leggero, con telaietto e pedane passeggero imbullonate, ha permesso di incastonare il motore più in avanti ed in basso, migliorando la distribuzione del peso ed abbassando il baricentro, a vantaggio di una guida più dinamica e fluida.

A seconda della versione scelta, troveremo sospensioni top di gamma Marzocchi o Showa: entrambe regolabili, seppur solo manualmente le prime: il pilota può scegliere tra quattro livelli di precarico e nove di smorzamento.

Triumph Tiger 900, Rally e GT
Pronte a divertirsi su qualsiasi terreno

 

Tutte le versioni della nuova Triumph Tiger 900 monteranno freni Brembo Stylema per la massima potenza frenante.

Serbatoio da 20 litri e fari full-Led con DRL (daytime running lights), ricarica USB sottosella e strumentazione d’avanguardia con schermo TFT da 7”.

Inoltre sui modelli Gt e Rally è integrato anche il sistema di connettività My Triumph. Non mancano ABS e controllo di trazione con funzione cornering, nuovo cambio elettronico e parabrezza regolabile per i lunghi viaggi.

E’ possibile inoltre aggiungere le valigie create in collaborazione con Givi, oltre a ben 65 accessori opzionali per viaggi avventurosi ma comodi, come le selle riscaldabili, lo shift assist (che riduce l’affaticamento del pilota e migliora la guida grazie alla possibilità di inserire e scalare le marce senza frizione, senza chiudere il gas), ma anche fendinebbia ausiliari a led.

Una moto che promette di stupire tutti per vivere al massimo ogni avventura in sella.